Veranu, la mattonella che produce energia è realtà

Veranu, la mattonella che produce energia è realtà

L’idea nasce da 3 giovani ingegneri sardi che segnano la nuova “primavera” dell’energia pulita.
Si chiama Veranu, la nuova start up ideata dall’ ingegnere sardo 33enne sardo Alessio Calcagni che insieme a Simone Mastrogiacomo e Giorgio Leoni, anch’essi ingegneri poco più che 30enni, hanno dato vita ad un’idea molto innovativa che veste a pennello le città di domani e gli edifici smart, si tratta della creazione di un pavimento intelligente che trasforma i passi in energia.

Il principio di funzionamento è molto semplice: più persone camminano su Veranu, maggiore sarà la quantità di energia che erogherà. All’interno di Veranu infatti vi sono dei materiali piezoelettrici in grado di convertire l’energia cinetica del calpestio in energia pulita.

I vantaggi sono che l’ energia può essere immagazzinata ed impiegata per alimentare dispositivi a bassa potenza:il segnale generato è anche un’informazione che può essere impiegata per controllare il numero e il flusso di persone in un’area.

Le difficoltà staranno nel fatto che tale tecnologia non potrà essere destinata solo al mercato italiano, ma per avere successo dovrà essere sostenuta da un imponente opera di marketing e pubblicità.


Ma a prescindere da ciò ci fa piacere sottolineare la creatività di giovani italiani, a dimostrazione che ancora nel nostro paese la speranza per evolverci è ben viva!